Zappello dell'asino, con discesa sulla pista Baradello

salita senza andare sulle piste da sci
partenza da San Pietro.1.175 - Quota arrivo: 2.029 - ore:2,15

Partendo da San Pietro, si imbocca, dalla pista di discesa del Baradello dove viene raggiunta da quella del Palabione che passa appena sopra ai campetti dove vi è un ponte che arriva dalla strada che sale in Aprica "vecchia", la strada che porta alle Bratte Basse e che rimane al di sotto della pista del Baradello. Dalle Bratte basse, , evitando la continuazione della strada che va dritta ma, sfiorando la pista e passata la baita, si gira a sinistra e si imbocca il sentiero 338 (segnaletica) che porta al Roccolo, quindi allo Zappello dell'asino. Tutto il sentiero è nel bosco, vi è dapprima un traverso che porta allo spartiacque di Valle di Campovecchio; da qui, cioè dal roccolo, si sale sempre sulla cresta su sentiero ben segnalato, sino ad arrivare sopra la stazione di arrivo della nuova funivia del Baradello. Qui vi è un rosone segnaletico ed un panorama su tutta la valle di Campovecchio.

Discesa: dopo alcuni metri per raggiungere la stazione si scende sulla pista.

Indicazioni e precauzioni: la strada iniziale di solito è battuta dalle motoslitte.

Il sentiero è battuto solo se è già passato qualcuno; una volta imboccato è meglio percorrerlo sino in cima in quanto non vi sono vie di fuga sino quasi al punto di arrivo, e la discesa nello stesso non è proprio agevole.

Come punti di fuga si hanno

  1. al Roccolo si può scendere invece che salire, si arriva a malga Premalt. Da qui vi è una strada che arriva alla Colonia. Con gli sci in spalla si percorre la strada asfaltata per circa 2,4 Km per tornare a S. Pietro
  2. a quota 1920, dopo un brevissima discesa obbligata, si vede la pista da sci sulla destra che si può raggiungere con un breve tratto.

vai a vedere il panorama a 360°

preleva i dati GPS

bratte basse
indicazioni alle Bratte basse
sentiero 338
il sentiero 338 è ben segnalato
roccolo
al Roccolo
zappello
si tolgono le pelli per la discesa

 

Il Sentiero di sci alpinismo del Tumel è a tutti gli effetti un itinerario "Fuori Pista". Chi lo percorre deve attenersi alla normativa vigente. Qui le normative. Note: "gli sciatori fuori pista, gli escursionisti d'alta quota e gli sci-alpinisti devono inoltre munirsi di appositi attrezzi e sistemi elettronici per consentire un più facile tracciamento e il conseguente intervento di soccorso.". La violazione di tale disposizione comporta l'applicazione di una sanzione da 25 euro a 250 euro.

scialpinismo